UNOTEATRO  ›  ATTIVITA  ›  RASSEGNE
RASSEGNE

"La creazione di pubblici sempre più competenti, l'osservazione del mutare negli spettatori di gusti e modalità di percezione, la circolazione degli spettacoli di livello nazionale: queste le ragioni che rendono da sempre le rassegne per le famiglie e per la scuola parte organica al progetto artistico di Unoteatro."

Queste parole hanno introdotto la pagina fin dal suo apparire, nel settembre del 2019. Se gli obiettivi ci paiono attuali, una nuova necessità, che è insieme una opportunità, si presenta oggi, dopo un lungo tempo di vita sociale negata o ridotta: quella di porre al centro, più di quanto già prima non avvenisse, il pubblico, con la consapevolezza della necessità di forme rinnovate di contatto e coinvolgimento

Investiamo pensiero ed energia nel trovare nuove forme di coinvolgimento degli spettatori e li pensiamo come una comunità multiforme, fatta di persone, piccole e grandi, ancor più permeabili al tempo presente, corpi e menti espressione di nuove sensibilità, di nuove coscienze, di nuovi timori, di nuovi slanci.
 
La ripartenza delle nostre rassegne è allora come una proposta di ritrovarsi, per trovare conferme e scoprire nuovi modi di essere, in tutti noi. 


 
Estate 2022      L’isola dei bambini - Pinerolo 
 
Estate 2022      Bambiniateatro & Ragazziateatro - Ivrea
 
Inverno 2022    Un teatro per la scuola - Pinerolo
 
Autunno 2021   Bambiniateatro & Ragazziateatro - Ivrea
 
Autunno 2021   Di festa teatrando - Pinerolo
 
 
Unoteatro collabora con Fondazione Piemonte dal Vivo e Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus per la realizzazione di rassegne dedicate al pubblico scolastico e alle famiglie promosse a Ciriè, Omegna, Villadossola e Verbania.



L'ultima News

Anche se il mare a Pinerolo non c' vieni a "L'Isola dei Bambini"

Torna "L'Isola dei bambini".
Torna con tutto il suo corredo di momenti di gioco e con il pubblico che fa suo il Parco Corelli, abitandone i viali e gli spazi verdi.
Torna con la forza del teatro che chiama tutti ad un rito di condivisione quando ci si riunisce per lo spettacolo.
Torna con tante storie nuove da raccontare.
Torna. E se fosse una bambina, ora che può uscire, farebbe la linguaccia - un poco dispettosa - al tempo da poco passato quando aveva dovuta star chiusa in casa, immaginando il teatro solo nella sua testa.