UNOTEATRO  ›  ARCHIVIO  ›  PROGETTO D.N.A.
PROGETTO D.N.A.



Le ragioni che ci hanno indotto a ideare D.N.A.
Abbiamo osservato che gli spettacoli concepiti per l'infanzia e l'adolescenza, frutto di un dichiarato rapporto creativo con un pubblico destinatario, si stavano rarefacendo, lasciando spazio a drammaturgie che, spesso, guardavano al puro intrattenimento e/o ad altre forme di spettacolo. Abbiamo ritenuto traditi quei principi che nel corso degli anni erano stati fondamento di una drammaturgia contemporanea, riconosciuta e riconoscibile, dedicata alle nuove generazioni. Abbiamo pensato che tra le cause di questo stato di cose potessero essere annoverate le scarse occasioni di dialogo organizzato tra diverse generazioni di artisti. Di qui, l’idea del progetto.

Gli obbiettivi di D.N.A. e tre principi irrinunciabili
DNA ha inteso diffondere, valorizzare e aggiornare l'azione del Teatro Ragazzi, costituendo una rete di artisti di diversa esperienza ed età, che intendessero dedicarsi al pubblico delle giovani generazioni. All'interno della rete è stata favorita la riflessione drammaturgica ed è stato innescato un dispositivo di produzione teatrale incardinato su tre principi irrinunciabili, i mattoni del DNA: − individuazione di un destinatario − sua frequentazione, ovvero forme di relazione con la sua realtà (sociale e/o scolastica); − specificità del linguaggio teatrale che ne deriva.

Chi poteva partecipare e cosa gli è stato richiesto
Hanno partecipato a DNA singoli artisti o Compagnia/Gruppi residenti in Piemonte, la cui intenzione fosse realizzare un allestimento per ragazzi. Non sono stati posti limiti di età né di esperienza, sebbene avere meno di 35 anni ed essere esordienti siano state condizioni preferite. Chi ha aderito si è impegnato ad elaborare e a produrre, alla fine delle tappe previste, uno spettacolo breve (20 minuti finali), eventualmente prodromo di una produzione più matura, che includesse in modo evidente e in un numero di varianti direttamente proporzionale alla poetica e ai linguaggi prevalenti di ciascuno, i tre principi irrinunciabili poco sopra enunciati.

Le tappe di D.N.A.
I – Il patto iniziale
Il 20 novembre 2013, Giornata Internazionale dell'Infanzia e dell'adolescenza, nella Sala Piccola della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino è stato organizzato un seminario di lavoro, condotto da Silvano Antonelli, Dino Arru, Guido Castiglia, i tre Direttori Artistici promotori. I venticinque gruppi partecipanti - il numero inizialmente fissato a quindici è stato progressivamente innalzato - si sono presentati con un biglietto da visita teatrale della durata di 5 minuti. L'incontro è stato occasione per un primo confronto tra le diverse esperienze drammaturgiche presenti ed è culminato nell'impegno già sopra richiamato: elaborare, alla fine delle tappe previste - uno studio (20 minuti finali).

II - Il tempo dell'ideazione
Nel corso dei sei mesi successivi tre scadenze hanno scandito l'elaborazione dell'ipotesi di spettacolo da parte dei partecipanti, che hanno dapprima elaborato schemi progettuali, quindi testi e/o piani drammaturgici, per arrivare a presentare, diciassette gruppi sui venticinque di partenza, i primi 10 minuti di lavoro, nel giugno del 2014. Durante l’intero periodo, in modo informale e volontario, è stata sempre aperta la possibilità di contattare i tre Direttori Artistici, per un confronto dedicato e serrato sulle idee in corso di elaborazione. Inoltre tutti hanno definito una modalità per frequentare i ragazzi a cui intendevano dedicare lo spettacolo, attraverso attività di laboratorio o di osservazione sul campo.
Dopo la scadenza di giugno, dieci progetti sono stati scelti dai tre Direttori Artistici, per confluire nella manifestazione finale del 20 novembre 2014. Ai progetti non selezionati è stata mantenuta aperta, a loro discrezione, la possibilità di mantenere il dialogo con uno o più Direttori Artistici, non interrompendo così il lavoro di accompagnamento del lavoro di messa in scena, qualora esso fosse proseguito indipendentemente dalle tappe successive di DNA

III – Il tempo della crescita
Tra i dieci progetti, quattro, sviluppati in forma di 20 minuti, hanno dapprima affrontato il pubblico di EstateBambini nello spazio Teatro dei Piccoli, a Ferrara, il 6 e 7 settembre 2014.
Quindi si sono immersi in un serrato lavoro di confronto critico, con autori, attori e un gruppo di pari, nell'ambito del progetto Legàmi, promosso dalla Fondazione Sipario Toscana a Cascina, il 22 e 23 ottobre 2014. In entrambi i casi le quattro formazioni sono state ospitate.

IV Il tempo della verifica
Il 19 e 20 novembre 2014 presso la Casa del Teatro Ragazzi è stata infine organizzata un momento finale nel quale nove progetti (uno ha abbandonato) sono divenuti nove studi teatrali, presentati agli operatori della regione e ad una selezione di operatori nazionali.
Erano, in ordine alfabetico: Piccolo bruco, grande farfalla di Bisconti – Silano; Nessuno, di Casarone, Menegatti, Lombardo; Game Over, un video-gioco teatrale di Compagnia GenoveseBeltramo; Agata e il suo mostro di Fabiana Ricca - Oltreilponte Teatro; La vera storia dell'uomo Fiammifero di Fiabe e Burattini; Niňa di Gatto Vaccino Teatro; Giardinetti de Il Mulino di Amleto; Questo gioco mi svertigina di Sudate Storie; Superme di Teatro Urge.

Il video ospitato su questa pagina documento l’intero percorso e questo punto di arrivo.

Nel corso delle due giornate sono stati inoltre insediati quattro tavoli di lavoro, ciascuno dedicato all'approfondimento dei tre principi irrinunciabili più un quarto dedicato al rapporto tra drammaturgie e politiche pubbliche a favore del teatro, con l’obbiettivo di redigere La Carta di D.N.A., poi presentata il 15 e il 16 ottobre 2015, alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, insieme a tre spettacoli, lavori teatrali maturi scaturiti dalle nove dimostrazioni del novembre 2014: Niňa della Compagnia Gatto Vaccino Teatro; Giardinetti de Il Mulino di Amleto e Game Over della Compagnia GenoveseBeltramo.

Chi ha partecipato a D.N.A.:
D.N.A. ha avuto una grande adesione. Ecco chi ha partecipato, ad una o più tappe del progetto:
Alessandro Mazzeo - Assalto alla Diligenza - Associazione Arbanella - Associazione B.A.CO - Associazione Jaqulè - Associazione Macapà - Barattia/Pietrocola - Bisconti/Silano - Bracco/Virgilio - Casarone/Lombardo/Menegatti - Comitato Don Chisciotte - Compagnia GenoveseBeltramo - Compagnia Il Melarancio - Di Punto in Bianco - Fabiana Ricca/Oltreilponte Teatro - Fiabe e Burattini - Francesca Savini - Gatto Vaccino - Il Mulino di Amleto - Le Balleronze - Marco Intraia - Nepote/Scala - Sudate Storie - Teatro Urge – Teatrulla - Tedacà - Thon Gu

Chi ha promosso D.N.A.
D.N.A ha avuto convinti compagni di strada, che ringraziamo.

C’è stato il sostegno della Città di Torino e del Sistema Teatro Torino

C’è stata la collaborazione della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus; di EstateBambini/Teatro dei Piccoli di Ferrara; de La Città del Teatro - Fondazione Sipario Toscana onlus di Cascina; dell’Università di Torino - Corso di Laurea Triennale in DAMS

C’è stata l’attenzione di Eolo - rivista telematica del Teatro Ragazzi, nel ruolo di media partner

C’è stato l’aiuto dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino; di Assemblea Teatro/Responsabile zonale del Premio Scenario Infanzia; di Assitej Italia; dell’Associazione Torino Fringe

L'Agenda di D.N.A. (2015 / 2018)

D.N.A. Drammaturgie non Allineate per l'infanzia e l'adolescenza ha dipanato i suoi effetti oltre il termine della fase di progetto più strutturata. Abbiamo seguito quanto è successo, facendo attenzione alla vita degli spettacoli nati nel progetto e al loro entrare nel circuito del Teatro Ragazzi. Ecco gli appuntamenti più significativi di questa agenda:

Entrano nel repertorio delle rispettive Compagnie e sono distribuiti in Italia nelle stagioni 2015, 2016, 2017 e 2018 gli spettacoli Game Over - Compagnia GenoveseBeltramo, Giardinetti, Il Mulino di Amleto, Agata e il suo piccolo mostro - Oltreilponte Teatro e Niňa due passi nell'adolescenza di Gatto Vaccino.

2018 - La Compagnia Gatto Vaccino è Compagnia in residenza con Unoteatro.

2017, 21 e 22 ottobre - Festival nazionale del Teatro per i Ragazzi - Padova
La compagnia I Mulini di Amleto presenta Giardinetti.

2017, 8 ottobre 2017 - FIT Festival di Lugano / Festival Internazionale del Teatro e della Scena Contemporanea. La Compagnia Gatto Vaccino Teatro con lo spettacolo Niňa due passi nell'adolescenza, vince il Premio Infogiovani 2017.

2017, luglio - In box Verde
La Compagnia GenoveseBeltramo con lo spettacolo Game Over entra nella selezione finale.

2016, 5 novembre 2016 - Rassegna Pomeriggi di Inverno - Gorizia
L'annuale rassegna Pomeriggi di Inverno, organizzata dal CTA di Gorizia, inizia con una giornata evento: Foto di Famiglia. Protagonisti sono gli spettacoli Game Over, Giardinetti e Agata e il suo piccolo mostro, rispettivamente di Compagnia Genovese Beltramo, il Mulino di Amleto e Oltreilponte Teatro.

2016, 8/10 settembre 2016 - Crash Test Festival, Valdagno
La Compagnia Gatto Vaccino Teatro con lo spettacolo Niňa due passi nell'adolescenza, vince il Premio del Pubblico e Menzione Speciale della Giuria

2016, 10/17 luglio - Premio Otello Sarzi / Nuove figure del teatro / Porto Sant'Elpidio
La Compagnia GenoveseBeltramo con lo spettacolo Game Over ottiene la segnalazione della giuria

2016, 4 - 15 aprile - GiocaTeatro Torino - Vetrina di teatro per le nuove generazioni
La Compagnia GenoveseBeltramo, Oltreilponte Teatro e Il Mulino di Amleto-Tedacà presentano rispettivamente Game Over, Agata e il suo piccolo mostro e Giardinetti.

2016, 18 marzo - Giornata Mondiale della Marionetta 2016 - Milano
D.N.A., drammaturgie non allineate e teatro di figura. Intervento al convegno Teatro di Figura: Arti e Mestieri

2016, 8 gennaio
La rivista on line Krapp's Last Post inserisce Game Over della Compagnia GenoveseBeltramo in una scelta dei migliori spettacoli di Teatro Ragazzi nel 2015

2015, 1 settembre - Festebà Teatro Festival - Ferrara
La compagnia I Mulini di Amleto presenta Giardinetti.

5 luglio 2015 - Burattini alle Serre - Grugliasco (TO)
La compagnia Oltreilponte Teatro presenta Agata e il suo piccolo mostro.

2015, 16 giugno - Immagini dall'Interno - Festival Internazionale Teatro di Figura - Pinerolo (TO)
La compagnia Lilatà Teatro presenta Io, te e il bruco, titolo definitivo dello studio in precedenza chiamato Piccolo Bruco Grande Farfalla.

2015, 5 giugno - Festival Una città in Gioco - Vimercate
D.N.A. - Dialoghi tra generazioni attorno alla drammaturgia. Presentazione dell’esperienza.

2015, 7/10 maggio - Torino Fringe Festival
La Compagnia Gatto Vaccino Teatro presenta Niňa, due passi nell'adolescenza.

2015, 22 aprile - Augenblick Mal! - The Festival of Theatre for Young Audiences, Berlino
Il festival ospita l'ASSITEJ Artistic Gathering, il cui tema principale è Generations in Dialogue.
In questa occasione viene presentato l video documento di D.N.A.

2015, 17 e 18 aprile - GiocaTeatro Torino
Presentazione della video documentazione delle giornate conclusive del 19 e 20 novembre 2014

2015, 18 gennaio Domenica In Famiglia - Teatro Marenco - Ceva (CN)
La compagnia I Mulini di Amleto presenta Giardinetti.

L'ultima News

A Torre Pellice “Un sasso nello stagno”, per rendere protagoniste l’infanzia e l’adolescenza